immagine idratazione dopo esercizio fisico

L’acqua è il primo elemento da apportare al corpo dopo uno sforzo. L’acqua serve per compensare le perdite idriche e permette di restituire una buona circolazione sanguigna.

Dopo l’allenamento e per tutto il corso della giornata è bene ricordarsi di bere oltre un litro e mezzo d’acqua anche se non esiste una quantità standard per tutti, poiché la quantità di liquidi persi per sudorazione e traspirazione dipende dal tipo di attività, dalla durata e dall’esposizione al sole.

Dopo l’esercizio fisico, è possibile anche bere un brodo di verdure, eccellente per reidratare l’organismo e ricostituire le riserve di minerali. Da evitare tassativamente sono il caffè, il tè o l’alcol che rallentano la fase di recupero.

Importanti per l’alimentazione dopo uno sforzo fisico sono anche vitamine e antiossidanti che possiamo trovare nella frutta fresca, nella verdura (fresca o congelata, cruda o cotta il meno possibile), nei cereali integrali e nei semi oleosi, nei quali sono presenti anche fibra e acidi grassi essenziali. Le proteine sono indicate nel post-esercizio poiché il metabolismo muscolare lavora con la massima efficienza per riparare i danni muscolari. Inoltre, i carboidrati che si trasformano durante il processo digestivo proprio in zuccheri sono utili per recuperare le energie bruciate nel corso dell’esercizio fisico e aiutano a potenziare le scorte di glicogeno, cioè sempre di zucchero, che verranno utilizzate nell’allenamento successivo.

Per uno spuntino post esercizio fisico si può preparare ad esempio un frullato a base di yogurt bianco, mezza banana, mezza mela, 4 mandorle e fiocchi d’avena.

0 Reviews

Write a Review