L’acqua nel nostro organismo è indispensabile:

  • per lo svolgimento di tutti i processi fisiologici e le reazioni biochimiche che avvengono nel nostro corpo;
  • in quanto è il mezzo attraverso il quale l’organismo elimina le scorie metaboliche;
  • per la regolazione della temperatura corporea;
  • come “lubrificante” e per le funzioni di ammortizzatore nelle articolazioni e nei tessuti, mantenendo elastiche e compatte la pelle e le mucose;
  • per garantire la giusta consistenza del contenuto intestinale.

I principali mezzi attraverso i quali il nostro organismo mantiene l’equilibrio idrico sono il meccanismo della sete (che regola la quantità di acqua da ingerire) e il riassorbimento dell’acqua nei reni (che regola la quantità di acqua eliminata con le urine).

Il gruppo di esperti scientifici dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (European Food Safety Authority, EFSA) sui prodotti dietetici, l’alimentazione e le allergie, ha ridefinito i valori dietetici di riferimento per le assunzioni dell’acqua, raccomandando la quantità che è necessaria assumere per godere di buona salute a seconda dell’età e del sesso.

I valori di riferimento, che considerano l’acqua assunta complessivamente, sia mediante consumo diretto che attraverso alimenti e bevande di ogni genere, in condizioni di moderate temperature ambientali e medi livelli di attività fisica, sono così definiti:

  • neonati sino a sei mesi di vita: 100 mL/kg al giorno,
  • bambini: – tra 6 mesi e un anno di età: 800-1000mL/giorno;
  • bambini: – tra 1-3 anni di vita: 1100-1300 mL/giorno;
  • bambini: – tra 4-8 anni di età: 1600 mL/giorno;
  • bambini: – tra 9-13 anni: 2100mL/giorno per i maschi e 1900 mL/giorno per le femmine
  • adolescenti, adulti e anziani: maschi 2,5 L/giorno e femmine 2 L/giorno.

È importante che il bambino, o ragazzo, abbia anche in tutta la giornata scolastica disponibilità di acqua, preferibilmente di rete.

L’equilibrio idrico deve essere mantenuto bevendo essenzialmente acqua, preferibilmente del rubinetto rispetto a quella imbottigliata, entrambe sicure e controllate.

Bevande diverse (come aranciate, bibite di tipo cola, succhi di frutta, caffè, tè) oltre a fornire acqua apportano anche altre sostanze che contengono calorie (ad esempio zuccheri semplici) o che sono farmacologicamente attive (ad esempio caffeina). Queste bevande vanno usate con moderazione.

Ufficio Qualità SIR

0 Reviews

Write a Review